Repository 32bit  Forum
Repository 64bit  Wiki

Consigli su nuovo monitor

Usate questo forum per richieste di aiuto e consigli sull'hardware montato nelle vostre macchine con GNU/Linux Slackware.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Citare sempre la versione di Slackware usata e la versione del Kernel. Questi dati aiutano le persone che possono rispondere.
2) Citare il tipo di hardware coinvolto in modo dettagliato.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT. Non usare termini gergali come procio, mobo e simili per identificare i componenti hardware.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.

Consigli su nuovo monitor

Messaggioda joe » ven dic 07, 2012 11:13

Mi dareste un parere su questo monitor:
dell u2412m

Cosa ve ne pare, mi farebbe comodo qualche commento vista la mia totale ignoranza sul tema.
Mi serve un monitor nuovo e volevo qualcosa di ampio e comodo che non affaticasse troppo la vista.

Grazie in anticipo.
A presto! :)
Avatar utente
joe
Master
Master
 
Messaggi: 1950
Iscritto il: ven apr 27, 2007 10:21
Slackware: 14.0
Kernel: 3.2.29-smp
Desktop: KDE-4.8.5

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda albatrosla » ven dic 07, 2012 16:39

Sono in procinto di acquistarlo anche io, non so ancora se prima o dopo Natale.
Penso che in quella fascia di prezzo (e non parlo del prezzo che fa Dell, ma quello che si trova su molti siti online) non ci sia nulla di analogo come rapporto prezzo/prestazioni.
È un buon monitor IPS, col vantaggio di essere 16:10 (meglio che un 16:9 se si fa un minimo di fotografia), discreta calibrazione di fabbrica, ottimi tempi di risposta, buona gamma di illuminazione selezionabile (buona cosa per chi non vuole bruciarsi gli occhi) e un'ergonomia elevata (in un monitor così grande è importante per un corretto posizionamento).
Difetti o mancanze: un po' povero di porte, se non ricordo male. I neri non sono scurissimi come li si vorrebbe (insomma, i vecchi CRT su certe cose sono imbattibili), ma è cosa piuttosto comune negli IPS.

Se fai photo editing a livello più alto devi spendere almeno 200€ in più per il fratello maggiore, sebbene più anziano: l'U2410. Quest'ultimo è wide gamut (95% Adobe RGB contro il 74% dell'U2421M) e perciò permette una più accurata rappresentazione delle gradazioni di colore. Si paga con prezzo e consumo (la retroilluminazione è a lampada piuttosto che a led) maggiori.
Si trova a prezzo più basso il fratello minore: l'U2312H. Più o meno equivalente come prestazioni, diagonale più corta di 1" ma 16:9 (si spreca meno schermo quando si guardano i film, ma se ne spreca di più quando si guardano le foto).

Tutti i monitor che ho menzionato si trovano recensiti in modo puntiglioso sui siti dedicati (prad.de, tftcentral, flatpanelshd), nell'ultima o penultima revisione (in genere non ci sono cambi epocali tra l'una e l'altra).

Un consiglio che vale per tutti i monitor: calibrarlo! Un colorimetro costa e non si usa spesso (soprattutto con i monitor moderni), perciò se si trova qualcuno disposto a prestarlo si fa il lavoro e la resa dell'immagine migliora sensibilmente.
albatrosla
Packager
Packager
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Località: Bressa - Friuli / Torino
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda joe » ven dic 07, 2012 17:43

Io non faccio fotografia di nessun genere al momento.
Non si sa mai che un domani possa interessarmi la cosa.

Dici che un 24" è sprecato nel mio caso?

Però tieni conto che potrei aver bisogno di usare programmi di disegno/CAD. Cosa ne pensi?
Avatar utente
joe
Master
Master
 
Messaggi: 1950
Iscritto il: ven apr 27, 2007 10:21
Slackware: 14.0
Kernel: 3.2.29-smp
Desktop: KDE-4.8.5

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda albatrosla » ven dic 07, 2012 23:41

Sprecato non direi. Un 24 è un bel giocattolo e non è mai sprecato. Per il CAD è perfetto (le workstation per disegnatori tecnici in genere le forniscono con dei 24"), ma anche per il resto (ad es. se devi scrivere o programmare, un 1920x1200 contiene comodamente due finestre affiancate ben leggibili).
albatrosla
Packager
Packager
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Località: Bressa - Friuli / Torino
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda joe » lun dic 10, 2012 15:05

Che dire. Ti ringrazio tanto per il feedback.
Ho intenzione di acquistarlo in rete. Cosa ne pensi?
Avatar utente
joe
Master
Master
 
Messaggi: 1950
Iscritto il: ven apr 27, 2007 10:21
Slackware: 14.0
Kernel: 3.2.29-smp
Desktop: KDE-4.8.5

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda navajo » lun dic 10, 2012 16:28

su amazon.it lo trovi a 262 euro circa.
http://www.amazon.it/DELL-860-10149-U24 ... 971&sr=8-2
Come alternativa, proverei a dare un occhiata anche a un Philips
http://www.eprice.it/monitor-lcd-PHILIPS/d-3848169
costa molto meno.
@ albatrosia : sarebbe un' alternativa valida ?
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3770
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda albatrosla » gio dic 13, 2012 11:45

L'acquisto in rete consente un risparmio consistente, anche se espone da un rischio, cioè all'eventuale monitor fallato. In pratica, i monitor non sono tutti uguali come l'industria vuole far credere al cliente. Alcuni se ne escono con problemi come pixel morti o light bleeding consistenti - e quindi illuminazione non uniforme - o dominanti cromatiche. Perciò è importante acquistare da un negozio affidabile, sia esso online o fisico.
Il Dell lo si trova su Amazon a buon prezzo. Se si fa attenzione, c'è distinzione tra quello importato dalla Germani e quello destinato al mercato italiano. Come garanzie non c'è differenza, anche se c'è la solita questione per cui se accade qualcosa si dovrà aspettare che l'oggetto se ne torni in Germania piuttosto che si fermi in Italia per la riparazione (o perlomeno, un tempo era così...).

Quanto all'alternativa Philips, va detto che il pannello non è l'unica cosa che fa il monitor. LG produce una buona fetta dei pannelli utilizzati dalle più svariate marche. Cosa differenzia dunque un monitor NEC da un Dell o da un Philips con lo stesso panello? Tutto il resto, e non è poco. In pratica, un ruolo determinante è giocato dall'elettronica di controllo del pannello, e questa ce la mette il produttore del monitor, non quello del pannello (che si ritrova spesso identico su monitor dal prezzo anche doppio). Ad essa si aggiunge l'illuminazione, e l'assemblaggio più o meno preciso (che porta in alcuni casi al bleeding luminoso di cui sopra) a seconda della qualità. Non ultimo il discorso ergonomico, che si fa davvero importante su un monitor così grosso. Gli IPS soffrono meno di ogni altro tipo di pannello del decadimento di qualità in funzione dell'angolo di visione, ma un monitor grande può estremizzare il problema se la posizione dell'osservatore è viziata dall'impossibilità di regolare lo schermo come si deve.
Andando nello specifico, il monitor della Philips vale ciò che costa. Ha ben poche regolazioni, e l'illuminazione non è a livello del concorrente più costoso. Si fatica a trovare una recensione fatta con criterio. Qui e qui due recensioni dei due rispettivi monitor fatte dalla stessa rivista. I giudizi finali sono piuttosto diversi!
albatrosla
Packager
Packager
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Località: Bressa - Friuli / Torino
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda NetNightmare » gio dic 13, 2012 16:54

Guarda io dopo essermi sbattuto un po per sostituire il mio fidato Philips Brilliance 202P4 ( CRT del 2001 ) alla fine avevo ristretto la cerchia a questi 3 monitor :

http://www.amazon.it/Eizo-Foris-FS2333-BK-LCD-Monitor/dp/B008APX4P0/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1355413800&sr=8-1

http://www.amazon.it/AOC-I2757FM-i2757Fm/dp/B008L5OGKQ/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1355413975&sr=8-1

http://www.amazon.it/Philips-273P3LPHES-P-line-Monitor-LED/dp/B0051AUXZG/ref=sr_1_2?s=electronics&ie=UTF8&qid=1355413892&sr=1-2

I primi due sono IPS ( il primo pannello samsung il secondo pannello LG ) il terzo non e' IPS , alla fine ho ordinato l'eizo montato ieri sera ... che dire un altro mondo .... sinceramente sono molto soddisfatto
Avatar utente
NetNightmare
Linux 2.0
Linux 2.0
 
Messaggi: 175
Iscritto il: lun ago 18, 2008 10:00
Località: Rome
Nome Cognome: Giuseppe De Nicolo'
Slackware: 13.37 x86_64
Kernel: 2.6.37.6-smp
Desktop: Fluxbox

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda roberto67 » ven dic 14, 2012 11:31

albatrosla ha scritto:[...]
ottimi tempi di risposta, buona gamma di illuminazione selezionabile (buona cosa per chi non vuole bruciarsi gli occhi)
[...]


io sono un po' a digiuno di informazioni sugli LCD avendo ancora un CRT che sta per crepare..
quali potrebbero essere dei parametri accettabili per i tempi di risposta e per la luminosità? e per il contrasto?

grazie.. grazie.. :)
roberto67
Packager
Packager
 
Messaggi: 290
Iscritto il: lun set 14, 2009 17:55
Slackware: 14.1 multilib
Desktop: kde

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda navajo » ven dic 14, 2012 12:12

Grazie :)
Avatar utente
navajo
Staff
Staff
 
Messaggi: 3770
Iscritto il: gio gen 08, 2004 0:00
Località: Roma
Nome Cognome: Massimiliano
Slackware: 13.37 (x86_64)
Kernel: 2.6.37.6
Desktop: KDE 4.7.0 (Alien)

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda albatrosla » ven dic 14, 2012 14:51

Gli Eizo sono monitor ottimi, se si accetta di spendere un po' di più delle cifre di cui stiamo parlando. Di fatto è un 23" 16:9 e sul mercato costa attualmente un'80ina di € in più del Dell 24" 16:10. Eizo si è fatta una fama con i monitor a matrice PVA, piuttosto che gli IPS. Quello citato da NetNightmare è comunque un IPS. I PVA in generale soffrono di più la perdita di qualità in funzione dell'angolo di visuale, ma offrono una maggiore resa nel punto di nero.

Quest'ultimo è un altro parametro importante visto che gli schermi digitali non sono a livello dei vecchi analogici quanto a profondità del nero. Perciò si misura la luminosità del nero per stabilire quanto sia davvero... buio!
Un buon valore di black depth deve essere inferiore alle 0.15 cd/m^2.

Quanto alla luminosità, tutti sono capaci a mettere una fotoelettrica per retroilluminare lo schermo. Sognifica che avere valori elevati di luminosità è facile e altrettanto faticoso e stancante per gli occhi, sebbene al supermercato faccia un figurone sugli scaffali. Quello che cerca chi vuole un monitor di qualità è la possibilità di regolare in basso la luminosità. Un monitor IPS viaggia su valori di luminosità dalle 200 alle 300 cd/m^2 circa. Valori buoni dopo una calibrazione devono avvicinarsi il più possibile alle 100 cd/m^2.

Il contrasto è un altro specchietto per le allodole. I valori che spacciano i produttori non sono valori raggiungibili nella realtà dei fatti, e ciò è anche legato al modo in cui si misura il contrasto che altro. Senza scendere nei particolari, il contrasto dichiarato dai produttori è, per un IPS, attorno al 1000:1. Valori da test come si deve devono avvicinarsi il più possibile a questo valore anche alle basse luminosità (in questo modo si ha una buona qualità dell'immagine, una discreta profondità del nero, senza doversi carbonizzare la retina con la fotoelettrica di cui sopra ;)).

Un'ultimo parametro importante, che non viene dichiarato ma si trova soltanto come output da test condotti con tutti i crismi, è il valore di delta E. Di nuovo, senza scendere troppo nei particolari, più è basso e più i colori sono riprodotti fedelmente. In pratica, una buona fedeltà cromatica la si ha quando il dE<1 e il più possibile vicino a 0. Questo valore non è chiaramente uniforme per tutte le tonalità, e questo è ciò che porta all'atto pratico a delle dominanti cromatiche. Non è strano avere dei dE medi tra 2 e 3 in un monitor non calibrato. Il fatto che un monitor dopo la calibrazione abbia un dE medio inferiore all'unità, e se è un buon monitor attorno a 0.3-0.4 fa capire l'importanza della calibrazione (e della capacità del monitor di lasciarsi calibrare al meglio).

I tempi di risposta sono stati per un certo tempo un tabù per i monitor volti alla grafica. Questo perché le matrici IPS e PVA prediligono la qualità dell'immagine e soffrono di effetti di trailing molto più di quanto non faccia un monitor TN da 100€. La situazione comunque è molto migliorata, anche grazie a qualche circuito di overdrive. Sta di fatto che dove un TN a 120Hz (ovvero gaming oriented) riesce ad avere dei tempi di risposta sotto di 2ms buona parte degli IPS fa fatica a stare sotto i 10ms.

Facciamo un confronto tra due monitor tra quelli citati:
Eizo FS2333 ha scritto: out-of-the-box calibrated
Black level 0.14 cd/m^2 0.16 cd/m^2
Brightness 100 cd/m^2 121 cd/m^2
Contrast ratio 714:1 756:1
Qui il test completo su flatpanelshd.
Dell U2412M ha scritto: out-of-the-box calibrated
Black level 0.23 cd/m^2 0.14 cd/m^2
Brightness 219 cd/m^2 118 cd/m^2
Contrast ratio 952:1 853:1
Qui il test completo su flatpanelshd.

Sulle pagine nei link c'è la sezione che riporta i valori di dE su opportuni grafici, il che fa capire se ci sono dominanti e quanto sono accurati i monitor prima e dopo la calibrazione.
Quanto ai tempi di risposta, l'Eizo è uno dei migliori IPS, avvicinandosi ai 2ms di un buon TN. Dell promette 8ms o giù di lì, che è comunque un valore di tutto rispetto per un monitor da 24" di qualità (in genere il tempo di risposta aumenta con la dimensione oltre certi valori). Come dicevo, sugli IPS è piuttosto comune trovare tempi di risposta sopra i 10ms.
In pratica, l'Eizo viene venduto con una calibrazione di fabbrica migliore e ha tempi di risposta ottimi. Il Dell ha un rapporto di contrasto e una profondità del nero migliori, ma paga in termini di tempi di risposta e regolazione di fabbrica (può essere importante per chi non intende comperare un calibratore). A questo si aggiungono fattori come l'ergonomia, le porte di ingresso, la dimensione ed il fattore di forma, cose delle quali si è già parlato nei primi post.

Questo è più o meno ciò che si deve guardare, in sintesi, quando si valuta un monitor. Non ho la pretesa di aver detto tutto, e molte cose sono state semplificate (spero che nessuno inorridisca ;))
albatrosla
Packager
Packager
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Località: Bressa - Friuli / Torino
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda roberto67 » ven dic 14, 2012 15:56

@albatrosla

chiarissimo grazie. non avevo mai approfondito l'argomento ma la tua risposta è giustamente puntigliosa. Ho sempre detestato le etichette senza unità di misura, ora invece so che la luminosità va letta in cd/m^2. Invece il dE sarebbe cosa esattamente? Il differenziale tra le coordinate di colore percepite vs emesse?
roberto67
Packager
Packager
 
Messaggi: 290
Iscritto il: lun set 14, 2009 17:55
Slackware: 14.1 multilib
Desktop: kde

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda albatrosla » lun dic 17, 2012 9:40

Lo spiegone su cosa sia il dE lo trovi qui.
In sintesi sì: è la differenza tra il valore atteso (diciamo, quello pilotato dalla scheda grafica) e quello percepito (dallo strumento di misura). Non è una banale differenza, nel senso che c'è una formulazione - che ricade sotto uno specifico standard - che pesa diversi fattori. Il punto è che è tarata empiricamente per fissare ad 1 il valore di soglia sotto il quale una persona normale non percepisce differenza tra due toni oggettivamente diversi.
albatrosla
Packager
Packager
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Località: Bressa - Friuli / Torino
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda Trotto@81 » lun dic 17, 2012 10:06

Per un uso casalingo va più che bene. Per un uso fotografico il formato conta poco. Li si spendono cifre folli per avere una gamma di colori riproducibili davvero elevata. Serve in oltre un calibratore per metterlo a punto, ma non mi pare che tu lo userai mai per fare fotografia professionale. :)
Avatar utente
Trotto@81
Iper Master
Iper Master
 
Messaggi: 3014
Iscritto il: ven giu 25, 2004 23:00
Località: Monasterace M. (RC)
Nome Cognome: Andrea
Slackware: Slackware64 14.1
Kernel: default
Desktop: KDE 4.10.5

Re: Consigli su nuovo monitor

Messaggioda albatrosla » lun dic 17, 2012 11:45

Beh, da fotografo della domenica, avendo una reflex che quindi produce file 3:2, il fatto di avere un monitor e di usarne il più possibile la superficie disponibile mi spinge a prediligere il formato che più si avvicina al 3:2. E tra 16:9 e 16:10, preferisco il secondo.
Per intenderci, un 24" 16:10 ha risoluzione 1920x1200, un 23" 16:9 ha risoluzione 1920x1080. Massimizzando un 3:2 sul primo, si otterrà un'immagine 1800x1200 (che copre il 94% dello schermo, lasciando delle bande simmetriche di 1200x60px); sul secondo si otterrà un'immagine di 1620x1080 (che copre l'84% dello schermo, con bande di 1080x75px). In pratica, c'è uno scarto del 20% sulla superficie dell'immagine.

Per quanto riguarda il calibratore, sono sempre più convinto del fatto che - sebbene poco diffuso - sia uno strumento che dà valore allo schermo che si acquista. Ciò che ci mostra un monitor da 200€ grazie ad un calibratore da 100€ è spesso molto meglio di ciò che ci mostra un monitor da 300€ non calibrato, e questo a prescindere dall'uso che se ne fa. Voglio dire: che guardi un film o le foto delle vacanze, anche se non sono né un regista né un fotografo di fama, non mi fa piacere sapere che ciò che vedo è inaccurato.
albatrosla
Packager
Packager
 
Messaggi: 1294
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Località: Bressa - Friuli / Torino
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git

Prossimo

Torna a Hardware

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite