NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Usate questo forum per richieste di aiuto e consigli sull'hardware montato nelle vostre macchine con GNU/Linux Slackware.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Citare sempre la versione di Slackware usata e la versione del Kernel. Questi dati aiutano le persone che possono rispondere.
2) Citare il tipo di hardware coinvolto in modo dettagliato.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT. Non usare termini gergali come procio, mobo e simili per identificare i componenti hardware.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.
albatrosla
Packager
Packager
Messaggi: 1328
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git
Località: Collegno, but made in Friûl
Contatta:

NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda albatrosla » lun giu 11, 2018 17:53

Sono intenzionato a costruirmi un NAS casalingo modello poca-spesa-tanta-resa, che possa sconfinare anche nel campo del mediacenter/downloader.
Non ho intenzione di investire in un NAS ad alte prestazioni.
Pensavo piuttosto di "assemblare" un sistema con due dischi "tranquilli" e robusti in mirror (anche asincrono, quindi niente RAID ma solo un rsync in crontab), a basso consumo e senza grandi pretese quanto a prestazioni, con Open Media Vault come sistema.
Il discorso è articolato...

Ho pensato in un primo momento di usare un Rasberry Pi con due dischi da 3 o 4TB su USB.
Sono stato frenato dai molti thread che sconsigliano l'uso del Raspberry Pi a causa delle notevoli limitazioni HW (usb 2.0 e comunque in cascata col bus di rete) che escludono o ostacolano anche uno pseudo raid 1 maccheronico come quello di cui sopra.

Ho visto che c'è chi usa con maggiore soddisfazione Banana Pi anche sfruttando il fatto che ha una porta SATA (solo una, ma questo potrebbe essere accettabile mettendo il disco in mirror su usb). Il prezzo del Banana Pi è superiore a quello del Raspberry Pi, per avere comunque qualcosa di limitato.

Con tutti i Pi, volendo alimentare dischi da 3.5" (più affidabili nel tempo dei 2.5" che però sarebbero meno avidi di energia e con interfacce più semplici ed economiche), sono necessari uno o due box/adattatori SATA<=>USB. Un disco che nasce esterno mi piace meno, perché ho appurato che praticamente tutti sono oramai crittografati HW (ad es. WD My Book) e in caso di guasto del disco possono esserci grane. Alcuni modelli di fascia bassa non sono crittografati (es. WD Elements), ma mi piacciono di meno perché i dischi all'interno sono meno indicati per l'uso 24/7. Preferirei, ad esempio, due dischi WD Red con opportuno box/adattatore.

Sommando costi vari di alimentazione, case, etc... mi sono reso conto che forse la soluzione migliore come prezzo/prestazioni è uno dei vari mini PC Z83. Alcuni si fanno pagare cari (es. Minix) ma altri unbranded o comunque pressoché sconosciuti (es. Bqeel) si trovano online a prezzi sui 90 €. Le prestazioni sono sulla carta decisamente superiori ad un qualsiasi Pi, con delle interfacce USB "vere" e consumi comunque molto bassi. Sono totalmente passivi e mi aspetto che reggano bene i carichi ridotti di gestione dei dischi. Infine, alcuni mini PC sembrano non proprio amichevoli quando si tratta di gestire il boot da USB e in alcuni casi ho trovato testimonianze di difficoltà a far funzionare i driver audio/video.

Quanto ai costi:
  • un Raspberry Pi B+ con case, alimentatore, SD e quant'altro si compra per una 60ina di €;
  • un Banana Pi per una 15ina di € in più (e sarei sui 75 €);
  • un mini PC Z83 tra i 90 e i 100 €;
Tutte queste soluzioni richiederebbero poi due box USB 3.0 (uno per disco), il cui prezzo è molto variabile ma diciamo che con 50 € se ne possono avere due;
Ovviamente bisogna aggiungere i due dischi. Un WD red da 4 TB si trova a circa 105 €, per un totale di 210 €.
Quale che sia la soluzione, questi 260 € di storage rendono minima la differenza tra Raspberry Pi e Banana Pi, o tra Banana Pi e mini PC.

La domanda che sorge spontanea dunque è: ha senso la soluzione mini PC rispetto ad un Pi, in termini di costo/prestazione?

Qualcuno ha esperienza di un setup del genere? Come sarebbe quanto ad affidabilità? Ha senso una spesa di 350 € circa per le prestazioni e la flessibilità che si otterrebbero?

idefix
Linux 1.x
Linux 1.x
Messaggi: 178
Iscritto il: gio giu 19, 2008 1:48
Nome Cognome: stefano
Slackware: slack64-14.2
Kernel: 4.4.19
Desktop: tde 14.0.3

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda idefix » lun giu 11, 2018 21:55

invece che una accozzaglia di hadware misto
con molte incognite, sarebbe meglio un vero nas
con tutte le sue certezze e la sua affidabilita.

un signor nas economico:
http://www.mega-lo-mania.eu/shop/index. ... er=product

costa pochi spiccioli in piu ma è un oggetto specializzato, aggiornabile,
con app accessorie molto interessanti tipo media center, p2p, syslog server, mail server
e offre pure un servizio di dns dinamico compreso nel prezzo.

Avatar utente
lablinux
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1075
Iscritto il: gio nov 27, 2008 12:23
Desktop: Gnome
Distribuzione: Debian testing
Località: Rho

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda lablinux » mar giu 12, 2018 9:17

https://www.lemigliorivpn.com/prodotti- ... d-storage/
Il primo nas consigliato costa 110€

albatrosla
Packager
Packager
Messaggi: 1328
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git
Località: Collegno, but made in Friûl
Contatta:

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda albatrosla » mar giu 12, 2018 9:40

idefix ha scritto:invece che una accozzaglia di hadware misto
con molte incognite, sarebbe meglio un vero nas
con tutte le sue certezze e la sua affidabilita.

un signor nas economico:
http://www.mega-lo-mania.eu/shop/index. ... er=product

costa pochi spiccioli in piu ma è un oggetto specializzato, aggiornabile,
con app accessorie molto interessanti tipo media center, p2p, syslog server, mail server
e offre pure un servizio di dns dinamico compreso nel prezzo.

Ma le certezze sono sempre in positivo, o se si ha un problema si hanno le mani legate e si rimane appesi al produttore? Mi riferisco al discorso del'hardware encryption che citavo, che spesso e volentieri non difende i dati dell'utente ma difende gli interessi del produttore.
Inoltre, al di là della prestazione pura quanto a trasferimento dei dati, il resto regge il confronto con un minipc dedicato? Vedo dotazioni di ram e processore decisamente inferiori, anche se capisco che un NAS nasce ottimizzato.
Il "signor nas" economico che riporti è senza dubbio una bella macchina per fare da NAS, anche se manca della connettività WiFi che mi sarebbe comoda.

albatrosla
Packager
Packager
Messaggi: 1328
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git
Località: Collegno, but made in Friûl
Contatta:

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda albatrosla » mar giu 12, 2018 10:02

lablinux ha scritto:https://www.lemigliorivpn.com/prodotti-per-la-rete/nas-casalingo-vpn-cloud-storage/
Il primo nas consigliato costa 110€

Il primo NAS è a disco singolo, e questo per me è quasi un controsenso perché non è nemmeno one-failure-tolerant. Se dovessi affidarmi ad una soluzione "già cucinata", volendo ridurre il costo al massimo mi affiderei a Synology (DS216SE, come consigliato da @idefix) o QNAP (Turbo TS-228), che conoscevo già come nomi noti del settore. Mi rimangono però i dubbi di cui sopra sulla flessibilità e la sicurezza. Lo street price è tra i 150 e i 180 € spedito, cui sommare circa 210 € di dischi, quindi poco più della soluzione fai-da-te di cui sopra.

Avatar utente
lablinux
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1075
Iscritto il: gio nov 27, 2008 12:23
Desktop: Gnome
Distribuzione: Debian testing
Località: Rho

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda lablinux » mar giu 12, 2018 10:05

ok, facci sapere come va. L'argomento NAS fai da te mi interessa. Grazie

idefix
Linux 1.x
Linux 1.x
Messaggi: 178
Iscritto il: gio giu 19, 2008 1:48
Nome Cognome: stefano
Slackware: slack64-14.2
Kernel: 4.4.19
Desktop: tde 14.0.3

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda idefix » mar giu 12, 2018 11:48

quandi si parla di nas in genere si cerca un oggetto molto affidabile
che si prende lui la responsabilita di salvaguardare i dati e li rende disponibili
senza sapere nei minimi dettagli cosa fa.
comunque lo fa bene perche è il suo unico scopo ed è prodotto da una azienda che fa solo quello.

riguardo alle prestazioni, son certamente meglio di un minipc da 100 euro.
se ci vuoi ravanare dentro abiliti il terminale è sei in un pc linux.
per la sicurezza la casa madre fa aggiornamenti quando esce qualche vulnerabilita
inoltre ha gia integrato fail to ban ed una gestione accurata degli utenti.

dopo varie esperienze posso aggìungere che a mio parere synology è meglio di qnap
come interfaccia e offre il dns dinamico gratis per sempre che non è poco.
inoltre sempre gratuitamente supporta la funzione dvr per 2 telecamere ip.

inoltre i nas ofrono app per mobile cosi da gestirli in remoto.

rik70
Master
Master
Messaggi: 1933
Iscritto il: gio mar 10, 2011 9:21
Slackware: 14.2
Kernel: 4.18
Desktop: Xfce 4.12
Distribuzione: archlinux

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda rik70 » mar giu 12, 2018 12:15

Se non vuoi restare legato al software del produttore, l'unico è prendere una mobo mITX con cpu intel a bordo.

Sì lo so, più dispendioso e hardware ridondante - uscite video e audio a che servono? - ma almeno ci fai quello che ti pare.

Lascerei perdere le varie board PI e dischi collegati usb, a meno che non devi semplicemente scaricare via torrent e fare streaming sulla lan: per questo ti basta un PI + archlinuxarm(o la distro che vuoi) + transmission-remote + un disco usb condiviso via nfs.

albatrosla
Packager
Packager
Messaggi: 1328
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git
Località: Collegno, but made in Friûl
Contatta:

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda albatrosla » mar giu 12, 2018 15:22

rik70 ha scritto:Se non vuoi restare legato al software del produttore, l'unico è prendere una mobo mITX con cpu intel a bordo.

Sì lo so, più dispendioso e hardware ridondante - uscite video e audio a che servono? - ma almeno ci fai quello che ti pare.

Lascerei perdere le varie board PI e dischi collegati usb, a meno che non devi semplicemente scaricare via torrent e fare streaming sulla lan: per questo ti basta un PI + archlinuxarm(o la distro che vuoi) + transmission-remote + un disco usb condiviso via nfs.

Anche la via mini-ITX mi pungola. Sicuramente ha consumi più alti di un NAS che nasce per fare solo quello, ma ha anche prestazioni decisamente più elevate e oramai dei case mini-ITX decenti si trovano anche a prezzi davvero bassi (vedi Cooler Master Elite 110). Purtroppo le schede madri con CPU onboard non sono così diffuse, ma con un po' di pazienza si trovano. Alla fine della fiera un barebone ridotto all'osso viene a costare come un NAS.

albatrosla
Packager
Packager
Messaggi: 1328
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git
Località: Collegno, but made in Friûl
Contatta:

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda albatrosla » mar giu 12, 2018 15:24

idefix ha scritto:quandi si parla di nas in genere si cerca un oggetto molto affidabile
che si prende lui la responsabilita di salvaguardare i dati e li rende disponibili
senza sapere nei minimi dettagli cosa fa.
comunque lo fa bene perche è il suo unico scopo ed è prodotto da una azienda che fa solo quello.

riguardo alle prestazioni, son certamente meglio di un minipc da 100 euro.
se ci vuoi ravanare dentro abiliti il terminale è sei in un pc linux.
per la sicurezza la casa madre fa aggiornamenti quando esce qualche vulnerabilita
inoltre ha gia integrato fail to ban ed una gestione accurata degli utenti.

dopo varie esperienze posso aggìungere che a mio parere synology è meglio di qnap
come interfaccia e offre il dns dinamico gratis per sempre che non è poco.
inoltre sempre gratuitamente supporta la funzione dvr per 2 telecamere ip.

inoltre i nas ofrono app per mobile cosi da gestirli in remoto.

Sono tutti punti molto interessanti, e sono d'accordo che siano molti i punti di forza di una soluzione dedicata. Devo pensarci, anche se è vero che costruirsi qualcosa dà ben altra soddisfazione (ma questo è un altro discorso!).

miklos
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1439
Iscritto il: lun lug 16, 2007 17:39
Slackware: 14.1 64bit
Kernel: 3.16.3
Desktop: openbox 3.5.2
Località: Roma

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda miklos » gio giu 14, 2018 9:15

rik70 ha scritto:Se non vuoi restare legato al software del produttore, l'unico è prendere una mobo mITX con cpu intel a bordo.

Sì lo so, più dispendioso e hardware ridondante - uscite video e audio a che servono? - ma almeno ci fai quello che ti pare.

Lascerei perdere le varie board PI e dischi collegati usb, a meno che non devi semplicemente scaricare via torrent e fare streaming sulla lan: per questo ti basta un PI + archlinuxarm(o la distro che vuoi) + transmission-remote + un disco usb condiviso via nfs.
quoto in pieno, io su ebay trovai una mobo con un processore atom e da diversi anni oramai mi fa da nas + server casalingo + streming di file. Le prestazioni sono onestissime e visto che non mi serve acceso h24 (io sto fuori casa h10 e dormo piu' o meno h8) e la bolletta dell'energia elettrica non mi è cambiata molto :)
Le board secondo me per queste cose non vanno bene, ma giusto per la connettività degli hard disk che è molto limitata.
ho visto cose che voi astemi non potete immaginare

albatrosla
Packager
Packager
Messaggi: 1328
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git
Località: Collegno, but made in Friûl
Contatta:

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda albatrosla » gio giu 14, 2018 18:29

Dunque, un mini-ITX ridotto all'osso mi verrebbe sui 150/170 € + dischi:
- M/B AsRock con Celeron OnBoard 55/60 €;
- Case Cooler Master Elite 110 (con la sua ventola da 120) 32 €;
- PSU FSP 350 W/ Corsair VS 350 W / Antec VP400P EC 400 W 35/40 €;
- RAM 2/4GB 20/35 €.
Il tutto sarebbe un bel cubotto nero di 28x26x20 cm che non è nemmeno malvagio come aspetto, pensando di posizionarlo in sala. La scheda madre è l'unica cosa che mi lascia in dubbio. Non ho mai comprato AsRock e sul mio PC ho una MSI che come qualità costruttiva è spettacolare.

rik70
Master
Master
Messaggi: 1933
Iscritto il: gio mar 10, 2011 9:21
Slackware: 14.2
Kernel: 4.18
Desktop: Xfce 4.12
Distribuzione: archlinux

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda rik70 » gio giu 14, 2018 20:31

albatrosla ha scritto: Non ho mai comprato AsRock e sul mio PC ho una MSI che come qualità costruttiva è spettacolare.
Vai tranquillo con Asrock, son schede fatte bene e solide. Io ne ho preso 5 negli ultimi anni, mai un problema e, incredibile ma vero, hanno sempre girato bene con linux senza sbattimenti.
Poi oh... non si sa mai.

P.S.
MSI e Gigabyte non si discutono.

PP.SS.
Noto con dispiacere che sulle nuove mITX+cpu hanno ridotto il numero di porte sata.

rik70
Master
Master
Messaggi: 1933
Iscritto il: gio mar 10, 2011 9:21
Slackware: 14.2
Kernel: 4.18
Desktop: Xfce 4.12
Distribuzione: archlinux

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda rik70 » ven giu 15, 2018 11:34

C'è questa con 4 connettori SATA3 e TPD 18W:
https://www.asrock.com/mb/AMD/T48EM1/index.asp

Si trova in rete a ~75/88€ e un banco di ram da 2GB QVL Kingston si porta a casa con ~23€.

L'unica pecca è il dissipatore non passivo e l'architettura AMD da verificare su linux.

albatrosla
Packager
Packager
Messaggi: 1328
Iscritto il: sab mar 27, 2004 0:00
Slackware: current
Desktop: fluxbox.git
Località: Collegno, but made in Friûl
Contatta:

Re: NAS+mediacenter DIY: quale HW?

Messaggioda albatrosla » ven giu 15, 2018 12:34

rik70 ha scritto:C'è questa con 4 connettori SATA3 e TPD 18W:
https://www.asrock.com/mb/AMD/T48EM1/index.asp

Si trova in rete a ~75/88€ e un banco di ram da 2GB QVL Kingston si porta a casa con ~23€.

L'unica pecca è il dissipatore non passivo e l'architettura AMD da verificare su linux.

Infatti voglio evitare AMD e dissipazione attiva. Delegherei tutto alla ventola del case e a quella dell'alimentatore (sono piuttosto un maniaco del silenziamento, tanto che pensavo anche ad un PicoPSU + power brick, ma il costo sarebbe più elevato).