Pagina 2 di 2

Re: CPU host-passthrough impostazione ottimale virt-manager

Inviato: gio 25 feb 2021, 21:30
da 414N
Per curiosità: quali applicativi vorresti testare su Win10? C'è la possibilità che funzionino anche su Linux mediante wine...

Re: CPU host-passthrough impostazione ottimale virt-manager

Inviato: gio 25 feb 2021, 22:23
da joe
Se devo usare applicazioni su win è proprio per vedere come funzionano su windows, inclusa installazione configurazione ecc ecc... So che sembrano cose scontate ma spesso mi sono visto chiedere come si fa di cose apparentemente facili.
L'esempio del downloader da youtube: voglio scaricare da youtube i video, come faccio?
Mia risposta: carissimo usa youtube-dl.
Poi ho pensato si ma deve aprire il prompt dei comandi, staccarsi dal mouse, digitare il comando!
Missione impossibile.
Infatti, arrivato qui a spiegare mi vedo chiedere: ma non c'è qualcosa di più facile?
E ha ragione anche lui. Nell'immaginario della funzionalità io mi aspetterei di andare sul tubo, eventualmente fare una ricerca, individuare il risultato che voglio scaricare e farci click destro sopra con una voce del tipo "salva video" e magari un'interfaccia che mi fa anche scegliere il formato disponibile in termini di qualità.
Intendiamoci io scarico di rado dal tubo, di solito trascino il video dentro la finestra di MPV (che usa la configurazione di youtube-dl). Quando scarico in locale, solitamente copio il link (click destro copia) e lo incollo nel terminale dandolo in pasto a youtube-dl. La configurazione dell'applicazione già di suo consente di scaricare in modo predefinito il formato che preferisco.
Evidentemente non è una operazione per tutti. Alcuni la ritengono già troppo scomoda, poco intuitiva ma soprattutto la vedono come un sistema che li costringe a fare qualcosa di non abituale.
Ad ogni modo, mi interessava vedere da vicino come l'applicazione, quale che sia deve essere installata dentro l'ambiente in cui utente windows si trova davanti al naso. Con l'amico di cui sopra, la necessità è relativa perché quando incasina qualcosa ci colleghiamo via teamviewer di solito. Ma a volte non so rispondergli al volo, e in alcuni casi fare una prova prima in locale su un win virtualizzato mi torna utile, anche solo per no dover riavviare il sistema linux in uso in cui magari sta girando altra roba che sto usando o mi scoccia chiudere tutto per poi riaprire al riavvio.

Ora, questo era solo un esempio. Altre applicazioni che richiedono windows a dire il vero non girano neanche con windows10 soprattutto a 64bit. Avevo un gestionale catastale ormai vecchio, ma sempre utile anche se usato davvero di rado, per lo scopo lo faccio girare in un XP virtualizzato con qemu. Senza virt-manager, avevo fatto uno script che fa partire tutta la baracca.

Come dicevo in questo caso volevo provare principalmente alcune operazioni su win10, installazione in ambiente UEFI, varie...
Quindi mi serviva proprio la simulazione più fedele possibile al vero.

Wine non l'ho mai trovato troppo utile, soprattuto perché ho sempre cercato alternative native linux.
Recentemente che ricordi coi ho fatto girare ChanSort, un applicazione per riordinare i canali di smart tv della LG.
Anche lì però capito un po' il principio di funzionamento alla fine avevo ottenuto un risultato simile semplicemente riorganizzando un file di testo che produce la smarttv quando si esporta la lista canali, quindi usando sed grep e roba simile buttando giù uno script bash abbastanza banale... Ovviamente chansort fa molto di più.