Servizio di streaming casalingo

Postate qui per tutte le discussioni legate a Linux in generale.

Moderatore: Staff

Regole del forum
1) Citare sempre la versione di Slackware usata, la versione del Kernel e magari anche la versione della libreria coinvolta. Questi dati aiutano le persone che possono rispondere.
2) Per evitare confusione prego inserire in questo forum solo topic che riguardano appunto Gnu/Linux in genere, se l'argomento è specifico alla Slackware usate uno dei forum Slackware o Slackware64.
3) Leggere attentamente le risposte ricevute
4) Scrivere i messaggi con il colore di default, evitare altri colori.
5) Scrivere in Italiano o in Inglese, se possibile grammaticalmente corretto, evitate stili di scrittura poco chiari, quindi nessuna abbreviazione tipo telegramma o scrittura stile SMS o CHAT.
6) Appena registrati è consigliato presentarsi nel forum dedicato.

La non osservanza delle regole porta a provvedimenti di vari tipo da parte dello staff, in particolare la non osservanza della regola 5 porta alla cancellazione del post e alla segnalazione dell'utente. In caso di recidività l'utente rischia il ban temporaneo.
Avatar utente
Burroughs
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1055
Iscritto il: mer 15 dic 2004, 0:00
Nome Cognome: Andrea Lutri
Kernel: 3.16.0
Desktop: KDE SC 4.13.3
Distribuzione: Arch Linux
Località: Glasgow
Contatta:

Servizio di streaming casalingo

Messaggio da Burroughs »

Buongiorno a tutti, ragazzi.
Avendo a casa un NAS Synology che utilizzo come media server (ho più di 900 album digitalizzati al suo interno), avevo deciso di farmi il mio servizio di streaming casalingo.
La mia scelta è ricaduta su Navidrome.
Ieri sera ho cercato di installare il relativo pacchetto sul mio Raspberry Pi 4, come documentato qui.
Sembrerebbe andare tutto bene ma quando avvio il server ottengo questo messaggio di errore:

Codice: Seleziona tutto

root@glasgy:~# systemctl status navidrome.service
● navidrome.service - Navidrome Music Server and Streamer compatible with Subsonic/Airsonic
   Loaded: loaded (/etc/systemd/system/navidrome.service; disabled; vendor preset: enabled)
   Active: failed (Result: exit-code) since Tue 2022-10-04 10:56:28 BST; 380ms ago
  Process: 11703 ExecStart=/opt/navidrome/navidrome --configfile /var/lib/navidrome/navidrome.toml (code=exited, status=203/EXEC)
 Main PID: 11703 (code=exited, status=203/EXEC)

Oct 04 10:56:28 glasgy systemd[1]: navidrome.service: Service RestartSec=100ms expired, scheduling restart.
Oct 04 10:56:28 glasgy systemd[1]: navidrome.service: Scheduled restart job, restart counter is at 5.
Oct 04 10:56:28 glasgy systemd[1]: Stopped Navidrome Music Server and Streamer compatible with Subsonic/Airsonic.
Oct 04 10:56:28 glasgy systemd[1]: navidrome.service: Start request repeated too quickly.
Oct 04 10:56:28 glasgy systemd[1]: navidrome.service: Failed with result 'exit-code'.
Oct 04 10:56:28 glasgy systemd[1]: Failed to start Navidrome Music Server and Streamer compatible with Subsonic/Airsonic.
L'errore 203 sembrerebbe riferirsi ad un problema col pacchetto o di impostazione dei permessi, ma ho già controllato e penso che tutto sia ok.
Che indicazioni mi date?
"Two things are infinite: the universe and human stupidity; and I'm not sure about the universe" (Albert Einstein)

Avatar utente
Burroughs
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1055
Iscritto il: mer 15 dic 2004, 0:00
Nome Cognome: Andrea Lutri
Kernel: 3.16.0
Desktop: KDE SC 4.13.3
Distribuzione: Arch Linux
Località: Glasgow
Contatta:

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da Burroughs »

[UPDATE]: ho cambiato la direttiva ExecStart nel file di configurazione:

Codice: Seleziona tutto

da ExecStart=/opt/navidrome/navidrome
a
ExecStart=/bin/bash /opt/navidrome/navidrome
l'errore 203 è scomparso ma adesso ottengo il 127:

Codice: Seleziona tutto

root@glasgy:~# systemctl status navidrome.service
● navidrome.service - Navidrome Music Server and Streamer compatible with Subsonic/Airsonic
   Loaded: loaded (/etc/systemd/system/navidrome.service; disabled; vendor preset: enabled)
   Active: failed (Result: exit-code) since Tue 2022-10-04 11:25:13 BST; 2s ago
  Process: 12149 ExecStart=/bin/bash /opt/navidrome/navidromeWorkingDirectory=/var/lib/navidrome (code=exited, status=127)
 Main PID: 12149 (code=exited, status=127)

Oct 04 11:25:13 glasgy systemd[1]: navidrome.service: Service RestartSec=100ms expired, scheduling restart.
Oct 04 11:25:13 glasgy systemd[1]: navidrome.service: Scheduled restart job, restart counter is at 5.
Oct 04 11:25:13 glasgy systemd[1]: Stopped Navidrome Music Server and Streamer compatible with Subsonic/Airsonic.
Oct 04 11:25:13 glasgy systemd[1]: navidrome.service: Start request repeated too quickly.
Oct 04 11:25:13 glasgy systemd[1]: navidrome.service: Failed with result 'exit-code'.
Oct 04 11:25:13 glasgy systemd[1]: Failed to start Navidrome Music Server and Streamer compatible with Subsonic/Airsonic.
"Two things are infinite: the universe and human stupidity; and I'm not sure about the universe" (Albert Einstein)

erio
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1295
Iscritto il: ven 9 ott 2009, 19:25
Slackware: 13.37
Kernel: 3.0.7
Desktop: kde

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da erio »

riguarda altri comandi ma penso che il principio sia valido anche per il tuo problema.

ExecStart=/home/pi/projects/ServiceName/app.js
This is telling systemd to run app.js directly. Is this .js file directly executable? If not, the shell will throw an exit code 127 - "Unknown command".

rik70
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 2424
Iscritto il: gio 10 mar 2011, 9:21
Slackware: 64-current
Kernel: 4.19
Desktop: Sway
Distribuzione: Arch Linux

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da rik70 »

[OT]

Ci gira Nextcloud sul Synology?

rik70
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 2424
Iscritto il: gio 10 mar 2011, 9:21
Slackware: 64-current
Kernel: 4.19
Desktop: Sway
Distribuzione: Arch Linux

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da rik70 »

O il server musicale devi metterlo sul raspberry?

Io sul PI ho nextcloud più l'applicazione "Music" che usa i protocolli Subsonic e Ampache, su server lighttpd.

E' una figata. Raggiungibile anche da app per Android e IOS.

Da remoto accedo tramite VPN.

Avatar utente
Burroughs
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1055
Iscritto il: mer 15 dic 2004, 0:00
Nome Cognome: Andrea Lutri
Kernel: 3.16.0
Desktop: KDE SC 4.13.3
Distribuzione: Arch Linux
Località: Glasgow
Contatta:

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da Burroughs »

rik70 ha scritto:
mer 5 ott 2022, 17:43
O il server musicale devi metterlo sul raspberry?

Io sul PI ho nextcloud più l'applicazione "Music" che usa i protocolli Subsonic e Ampache, su server lighttpd.

E' una figata. Raggiungibile anche da app per Android e IOS.

Da remoto accedo tramite VPN.
Ciao, rik, ci sto pensando...
Posso tirare su il serverino (nextcloud) su Raspberry e lasciare i file sul NAS?
In questo momento ho dei problemi sulla VPN del NAS, ecco perché stavo pensando di spostare il server.
"Two things are infinite: the universe and human stupidity; and I'm not sure about the universe" (Albert Einstein)

rik70
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 2424
Iscritto il: gio 10 mar 2011, 9:21
Slackware: 64-current
Kernel: 4.19
Desktop: Sway
Distribuzione: Arch Linux

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da rik70 »

Burroughs ha scritto:
mer 5 ott 2022, 20:13
Posso tirare su il serverino (nextcloud) su Raspberry e lasciare i file sul NAS?
Assolutamente sì.

Se il NAS poi supporta NFS, basta montarlo a mano sul RasPI e da Nextcloud attivare l'applicazione per lo "storage esterno" ed è fatta.
Oppure puoi usare i protocolli "nativi" supportati - es. cifs,s/ftp, etc.

Quell'app Music poi permette anche di caricare le stazioni radio 8)

Per avere un'idea:
Immagine

rik70
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 2424
Iscritto il: gio 10 mar 2011, 9:21
Slackware: 64-current
Kernel: 4.19
Desktop: Sway
Distribuzione: Arch Linux

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da rik70 »

Burroughs ha scritto:
mer 5 ott 2022, 20:13
In questo momento ho dei problemi sulla VPN del NAS, ecco perché stavo pensando di spostare il server.
La VPN la puoi mettere anche sul raspberry e fare il forward delle porte necessarie sul router.

Io ce l'ho su un modem/router che ho preso tempo fa, archiviando letteralmente il fritzbox dell'isp; modem sopravalutato secondo me - o almeno la versione che ho io, con le pessime modifiche lato firmware fatte dal provider.

Avatar utente
Burroughs
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1055
Iscritto il: mer 15 dic 2004, 0:00
Nome Cognome: Andrea Lutri
Kernel: 3.16.0
Desktop: KDE SC 4.13.3
Distribuzione: Arch Linux
Località: Glasgow
Contatta:

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da Burroughs »

rik70 ha scritto:
gio 6 ott 2022, 12:24
Burroughs ha scritto:
mer 5 ott 2022, 20:13
In questo momento ho dei problemi sulla VPN del NAS, ecco perché stavo pensando di spostare il server.
La VPN la puoi mettere anche sul raspberry e fare il forward delle porte necessarie sul router.

Io ce l'ho su un modem/router che ho preso tempo fa, archiviando letteralmente il fritzbox dell'isp; modem sopravalutato secondo me - o almeno la versione che ho io, con le pessime modifiche lato firmware fatte dal provider.
Come provider per la VPN uso OpenVPN che mi mette a disposizione un IP "pubblico" statico con tutte le porte aperte; il problema è che lo posso collegare solo ad una delle macchine che ho in LAN.
In questo momento i file flac "sciolti" si trovano sul NAS Synology che mi interessa proteggere anche perché lo utilizzo come dispositivo di backup.
Ora, il fatto che il server (il Raspberry, in questo caso) abbia un suo FQDN a cui corrisponde un "dato" indirizzo IP mentre i file si trovano su un'altra macchina, protetta dalla VPN, potrebbe crearmi problemi (mi riferisco, ovviamente, all'accesso remoto)???
"Two things are infinite: the universe and human stupidity; and I'm not sure about the universe" (Albert Einstein)

rik70
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 2424
Iscritto il: gio 10 mar 2011, 9:21
Slackware: 64-current
Kernel: 4.19
Desktop: Sway
Distribuzione: Arch Linux

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da rik70 »

Burroughs ha scritto:
gio 6 ott 2022, 12:36
il problema è che lo posso collegare solo ad una delle macchine che ho in LAN.
Per quale motivo?
Burroughs ha scritto:
gio 6 ott 2022, 12:36
In questo momento i file flac "sciolti" si trovano sul NAS Synology che mi interessa proteggere anche perché lo utilizzo come dispositivo di backup.
"Esporti" solo la c\artella dei file musicali.
Burroughs ha scritto:
gio 6 ott 2022, 12:36
il server (il Raspberry, in questo caso) abbia un suo FQDN a cui corrisponde un "dato" indirizzo IP mentre i file si trovano su un'altra macchina, protetta dalla VPN, potrebbe crearmi problemi (mi riferisco, ovviamente, all'accesso remoto)???
Questo dipende dalla risposta alla prima domanda.
Il raspberry è sulla stessa LAN del NAS?

Io qui tutta la lan la raggiungo tramite la openvpn del router che ho impostato anche per darmi una connessione internet. Per "trovarla", utilizzo ddclient - che ho in esecuzione sul raspberry - tramite il servizio 'freedns.afraid.org'. Il router infatti mi offre solo dei servizi ddns a pagamento, ma lo bypasso in questo modo. Devo solo modificare la configurazione OpenVpn generata dal router, inserendo il mio "dominio" freedns, prima di darla in pasto ai vari client.

Avatar utente
Burroughs
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1055
Iscritto il: mer 15 dic 2004, 0:00
Nome Cognome: Andrea Lutri
Kernel: 3.16.0
Desktop: KDE SC 4.13.3
Distribuzione: Arch Linux
Località: Glasgow
Contatta:

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da Burroughs »

rik70 ha scritto:
gio 6 ott 2022, 13:05
Sì, il Raspberry è sulla stessa LAN del NAS.
I problemi cui alludevo prima sono essenzialmente due:
a) quando un host nella LAN si connette alla VPN è raggiungibile dall'esterno ma non riesce a navigare su Internet; penso abbia a che fare con la tabella di instradamento ma non ho avuto tempo per approfondire la vicenda.
Da questo discende (forse) il fatto che, nella prima "soluzione" di streaming casalingo, basata su Plex (installato sul NAS), tutto funziona correttamente ma poi, due/tre giorni, Plex mi butta fuori dicendo che il server non è sicuro;
b) la VPN la devo avviare su ogni singolo client; vivendo in UK il provider mi ha rifilato una ciofeca di router che in confronto il FritzBox è un router Cisco...
"Two things are infinite: the universe and human stupidity; and I'm not sure about the universe" (Albert Einstein)

rik70
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 2424
Iscritto il: gio 10 mar 2011, 9:21
Slackware: 64-current
Kernel: 4.19
Desktop: Sway
Distribuzione: Arch Linux

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da rik70 »

Sul punto b): il router te lo puoi sempre comprare. L'isp dovrebbe essere obbligato a darti i parametri di accesso, a meno che in UK funzioni diversamente.

Il resto non l'ho capito, perdonami :?

Allora:
- tu hai il Raspberry e il Nas sulla stessa LAN - mettiamo 192.168.0.0/24.
Il modem/router, o un dispositivo interno alla LAN, deve avere un server vpn in esecuzione.

- il client esterno/remoto si connette alla VPN via ddns o contattando direttamente l'IP pubblico, se statico;
riceve un IP interno dalla VPN su un segmento di rete diverso dalla LAN - es. 10.0.0.8;
questo IP viene instradato in modo che possa raggiungere tutti gli host della rete interna.
Se poi la VPN è configurata correttamente, un altro instradamento viene fatto per potergli permettere la navigazione su internet.

Qual'è il problema?
E' probabile che mi sono perso qualcosa.

P.s.
Offtopic: Nel mio caso specifico, il server vpn deve essere impostato su protocollo TCP, altrimenti i client vpn non riescono a navigare pur riuscendo a raggiungere gli host interni.
Questo credo dipenda dai fornitori di rete mobile.
Ultima modifica di rik70 il gio 6 ott 2022, 16:13, modificato 1 volta in totale.

rik70
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 2424
Iscritto il: gio 10 mar 2011, 9:21
Slackware: 64-current
Kernel: 4.19
Desktop: Sway
Distribuzione: Arch Linux

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da rik70 »

Io comunque al posto tuo, se non ho cannato di comprendonio e visto che vuoi proteggere il Nas, farei così:

- sul raspberry metterei il server OpenVpn, poi Nextcloud e all'occorrenza ddclient per il dns dinamico;
se hai un raspberry >= alla versione 2 dovrebbe reggere senza problemi.

- monterei a mano la condivisione del Nas sul raspberry, per darla poi in pasto al plugin Nextcloud 'files_external', per poi passarla all'app 'Music'.

- infine, dal raspberry, creerei delle regole iptables per impedire l'accesso al Nas ai client vpn.

Dovrebbe funzionare.

Il massimo lavoro che devi far fare al router è il nat forwarding delle porte del server openvpn - magari settate diversamente dallo standard. Non dovrebbero esserci problemi per questo.

Qui trovi una bella guida su come settare openvpn lato client e server.

Con l'avvertenza che lato client è meglio mettere tutta la configurazione in unico file, comprendente anche i certificati.
Così potrai utilizzarla direttamente anche con app per smartphone come 'OpenVpn Per Android' .

Avatar utente
Burroughs
Linux 4.x
Linux 4.x
Messaggi: 1055
Iscritto il: mer 15 dic 2004, 0:00
Nome Cognome: Andrea Lutri
Kernel: 3.16.0
Desktop: KDE SC 4.13.3
Distribuzione: Arch Linux
Località: Glasgow
Contatta:

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da Burroughs »

Erik, faccio un po' di ordine (almeno ci provo)...
Allora, OpenVPN mette a disposizione un abbonamento che consente di ottenere un IP statico, non scansionabile da Internet (almeno, shodan.io non lo vede), con tutte le porte aperte.
Quello che si deve fare è semplicemente scaricare il file di configurazione, darlo in pasto al tool di gestione di rete del dispositivo (nel caso del mio NAS l'applet chiamata Rete), per poi far partire il tutto con il pulsante Connetti.
Quello che ho notato è quello che ti dicevo prima: con la VPN inizializzata, il NAS risulta raggiungibile dall'esterno ma non riesce a navigare su Internet; un semplice ping va in time-out.
Lo stesso accade anche col Raspberry, per questo sospettavo di un problema nell'instradamento dei pacchetti.
"Two things are infinite: the universe and human stupidity; and I'm not sure about the universe" (Albert Einstein)

rik70
Iper Master
Iper Master
Messaggi: 2424
Iscritto il: gio 10 mar 2011, 9:21
Slackware: 64-current
Kernel: 4.19
Desktop: Sway
Distribuzione: Arch Linux

Re: Servizio di streaming casalingo

Messaggio da rik70 »

Ah...
ma a che pro tutto ciò?

E che dicono loro?

Rispondi